tax
Studio Casagrande luglio 23, 2018 Nessun commento

ABROGATO LO SPLIT PAYMENT PER I PROFESSIONISTI

In base a quanto previsto dal “Decreto Dignità”, dal 14/07/2018 è stato abrogato lo “split payment” nei confronti dei professionisti.
Da tale data, le fatture emesse dai professionisti nei confronti della PA, o comunque nei confronti di soggetti che rientrano nel campo dello split payment (partecipate pubbliche, società quotate, fondazioni), non dovranno più contenere la dicitura “split payment” e il committente dovrà versare al professionista l’IVA esposta in fattura.

La decorrenza della norma riguarda la data di emissione della fattura.

I preavvisi di parcella emessi antecedentemente al 14/07/2018, se pagati successivamente a tale data, rientrano nella nuova disciplina e non sono più soggetti allo “split payment” (il professionista incasserà l’IVA e non indicherà la dicitura “split payment” in fattura).

Al contrario, le fatture già emesse al 14/07/2018 in “split payment” rientrano nella vecchia disciplina e quindi il committente non verserà l’IVA al professionista, anche se la fattura è pagata in una data successiva al 14/07/2018.

Decreto 87/2018